13 Maggio 2020

Sono entrate nella nostra vita quotidiana come quel dispositivo utile a celare i visi e per proteggere dal contagio in corsia, coloro i quali  abbiamo ribattezzato come i nostri “Angeli”

Ora a distanza di pochi mesi da quel famoso giorno zero la mascherina bianca o verde chirurgico è stata relegata a solo oggetto di lavoro, perché nell’uso quotidiano la “Mask face” diventerà la parte più cool del nostro look.

Da ora in poi dovremo indossarla come una seconda pelle e allora tanto vale provare a modificare quei freddi colori da corsia, sicuramente poco stylish, realizzandole con pattern colorati, fantasiosi e a tratti “very luxury”

Ci hanno già pensato tutte le Maison Luxury Brands più importanti a firmare le prime versioni, realizzandole ad hoc per il target di quella clientela più esclusiva che anche in tempo di Covid ha l’esigenza di rafforzare il proprio status sociale.

Ci saranno poi gli inguaribili patriottici che indosseranno solo la mascherina tricolore, figli di quel senso di appartenenza il cui slogan è “I love Italy ever” per passare poi alle inguaribili romantiche che armate di ago, filo e macchina da cucire le realizzeranno in perfetto stile “Vintage”, perché per loro non è una questione di stile piuttosto è il non tradire il giuramento tacito del vivere sostenibile, spose dell’arte del riciclo insomma.

Ma immagino la parte da leone la faranno quelle “Easy chic “ sponsorizzate dalle influencers più famose, quelle he con i loro selfie saranno in grado di persuadere e condizionare le migliaia di followers seguaci delle loro community digitali.

Aspettiamo ora cosa fara’ Chiara Ferragni e c’è da giurarlo: al suo via la mascherina più trendy non sarà combattuta solo a colpi di style, piuttosto a colpi di like.

G.M

www.scenapertastore.com

X